Open data e civic monitoring
Ma quanti sono gli Open data disponibili? Lo stato dell’arte in Italia è registrato in tempo reale dal sito del Governo italiano che censisce tutti i dataset rilasciati dalle pubbliche amministrazioni. Un numero in continua crescita che assomma a 10.511 al momento in cui scriviamo. Anche la qualità dei dati rilasciati (secondo la classificazione a cinque stelle di Berners-Lee), senza la quale spesso si annulla lo stesso valore del dato, è in costante miglioramento.
In questo panorama, che vede l’Italia in una buona posizione anche nel confronto rispetto agli altri paesi (al 12° posto su 70 nazioni censite dalla Open Knowledge Foundation), spicca, per qualità e quantità di dati resi disponibili, il progetto OpenCoesione sviluppato dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica, oggi in fase di trasformazione nell’Agenzia per la coesione territoriale sottoposta alla vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
OpenCoesione è infatti un progetto rivolto ai cittadini per la pubblica diffusione, in formato aperto, dei dati e delle informazioni relativi agli interventi delle politiche di coesione territoriale e che, al 31 dicembre 2013, assommavano alla ragguardevole cifra di oltre 74 miliardi di euro.
Appare evidente come la possibilità di verificare direttamente lo stato di avanzamento dei progetti finanziati da una così rilevante quantità di denaro pubblico costituisce non più uno strumento per addetti ai lavori, ma viene ad assumere un significato squisitamente politico mettendo nelle mani dei cittadini la possibilità di monitorare il lavoro della pubblica amministrazione.
Soprattutto in uno dei paesi meno efficaci nel controllo della corruzione, quale risulta l’Italia secondo il rapporto della Banca mondiale nel 2012, la libera disponibilità dei dati può costituire un importante strumento di contrasto all’illegalità amministrativa.

Estratto da Civic Infographics, 2014, dove potete trovare i risultati del Laboratorio di design del prodotto del Corso di laurea magistrale in Design dell’Università della Repubblica di San Marino.
Free download da http://issuu.com/unirsmdisegnoindustriale/docs/civic_infographics_2014

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someone